Una nuova speranza

Il fatto che Berlusconi ricopra un ruolo istituzionale che gli dia il potere di far approvare leggi che nel frattempo lo assolvino anche dai reati commessi, non implica affatto che debba usarlo. Ad esempio la depenalizzazione del falso in bilancio, reato di cui era accusato, se da un lato ha salvato alcune migliaia di artigiani e imprenditori (tra cui lui), dall’altra ha creato un danno a milioni di altri cittadini, tra cui altri artigiani e imprenditori (non lui) che hanno sempre pagato le tasse; questo discorso sii estende a tutte le altre leggi ad personam o ad aziendam (vedi il recente caso con Sky o la legge Gasparri): beneficio per pochi (tra cui lui) e scapito per gli altri (non lui)
Quando mani pulite scoppiò, tra gli accusatori che volevano un Parlamento pulito, c’erano moltissimi che adesso stanno (per fortuna per ora invano) santificando Craxi; lo stesso Berlusconi elogiò e poi invitò nel suo primo governo Di Pietro, lo stesso Berlusconi che ha dato mandato ai suoi figuri (Feltri, Bel Pietro e Signorini) di screditarlo; a questo fuoco mediatico si è adesso unito il Corriere della Sera che tira fuori presunte foto compromettenti di Di Pietro che in realtà non facevano allora, come non fanno ora, nemmeno cronaca. Lo stesso Corsera che qualche mese fa pubblicò lo scoop della D’Addario, se quello era solo gossip allora, perché non deve esserlo oggi per le foto di Di Pietro? Eppure la D’Addario si era introdotta nella casa privata di un primo ministro armata di registratore, provate ad immaginarvi Gordon Brown che si porta una prostituta col registratore a Downing Street…., mentre Di Pietro è andato a cena con altre persone tra cui Contrada, ma che anche se fosse stato indagato, ancora non aveva nemmeno ricevuto l’avviso di garanzia, come se voi capitaste a una cena di amici tra cui uno è spacciatore a vostra insaputa! Un primo ostacolo a Mani Pulite fu il decreto Conso, seguito poi da altre iniziative politiche che impedirono al pool di Milano di finire il lavoro iniziato con Mario Chiesa, quindi vedere nel’incompiutezza dell’opera un disegno criminoso è semplicemente ingenuo. Piuttosto un disegno criminoso lo evidenziò la commissione Anselmi su Propaganda 2 e sul piano di Rinascita Democratica di Licio Gelli, ma ovviamente di quello non si parla, del Affare Britannia che riunì il gotha dell’economia italiana con i banchieri inglesi che decretò la fine delle Compartecipazioni Statali e l’avvio delle privatizzazioni selvagge, l’incauto tentativo del governatore Ciampi di resistere a Soros che faceva affondare la sterlina e la lira facendole uscire dallo SME per deprezzare le aziende statali che dovevano essere privatizzate, ma di questi progetti criminosi nessuno ne parla; della distruzione sistematica dell’istruzione pubblica che dovrebbe essere salvaguardata dalla Costituzione, ma che è stata distrutta in questi ultimi vent’anni, a cui certo Berlusconi attraverso i suoi ministri della istruzione non è immune, ma nemmeno il governo D’Alema con la concessione delle parificazioni tra scuola pubblica e la privata cattolica non fu da meno, ma di tutto questo non si parla: si sente dire che dobbiamo investire in ricerca e poi si toglie la Geografia dall’insegnamento alle superiori accorpandolo allo studio della Storia, ma togliendo le ore settimanali di scuola e tagliando i fondi: fra un po’ dovremmo comprare i brevetti all’estero come attualmente fanno i paesi del terzo mondo, ma comunque dovremmo finanziare le madrasse vaticane per i nuovi fondamentalisti cristiani di domani…
No, nei fatti Berlusconi e D’Alema, dx e sx si equivalgono nel compito di demolizione dell’Italia, la distinzione classica dx e sx non ha più senso, se mai ne avesse avuto uno. Questa finta divisione serve solo a far scannare la gente convinta di essere ognuno nel giusto dalla parte sua, come un a partita di calcio, non troverai mai un tifoso obiettivo che ammetta un fallo della sua squadra; io a questo stupido gioco non ci stò, e quindi me ne tiro fuori.
Io spero e mi auspico una classe Politica nuova, che anteponga il benessere di tutti alla ricchezza di pochi, Berlusconi voleva sembrare il nuovo ma ha dato riprova del suo completo disinteresse ai problemi italiani occupandosi solo dei suoi interessi anche a scapito del benessere collettivo e la sx italiana quando ha governato ha fatto la stessa identica cosa (lo disse anche Violante in parlamento) , e constato ogni giorno sempre di più persone anche nel centro-dx che concordano con me: questa classe (anti)politica tutta deve essere cortesemente invitata a farsi da parte e lasciare le nuove generazioni non macchiate dai troppi compromessi alla guida del paese, solo così ci potrà essere un nuovo Rinascimento, altrimenti sarà il nostro Medioevo prossimo venturo.

Umberto Genovese

Autodidatta in tutto - o quasi, e curioso di tutto - o quasi. L'astronomia è una delle sue più grandi passioni. Purtroppo una malattia invalidante che lo ha colpito da adulto limita i suoi propositi ma non frena il suo spirito e la sua curiosità. Ha creato il Blog Il Poliedrico nel 2010 e successivamente il Progetto Drake (un polo di aggregazione di informazioni, articoli e link sulla celebre equazione di Frank Drake e proposto al l 4° Congresso IAA (International Academy of Astronautics) “Cercando tracce di vita nell’Universo” (2012, San Marino)) e collabora saltuariamente con varie riviste di astronomia. Definisce sé stesso "Cercatore".

Commenti chiusi