Finalmente riapre l’Allen Telescope Array

 

 

Alcune antenne dell'Allen Telescope Array

Finalmente, nonostante la crisi globale che attanaglia il mondo 1, la ricerca SETI  per l’intelligenza extraterrestre è tornata in pista, grazie a più di 200.000 dollari in donazioni da migliaia di fans, dopo il blocco parziale della ricerca con il fermo dell’Allen Telescope Array, come dissi a suo tempo in questo articolo.

Thomas  Pierson dichiara che i guai finanziari non sono stati completamente risolti, ma già si pensa di riattivare l’array nel mese di settembre.

Dopo che la ricerca scientifica con l’array di antenne era stata sospesa per problemi di fondi, una mobilitazione di donazioni via Web, nota come SETIstars, è iniziata nel mese di giugno e circa 45 giorni dopo, il 3 agosto, i contributi hanno raggiunto l’obbiettivo dei 200.000 dollari.
Questo era quanto serviva al SETI Institute per riattivare la ricerca con l’Allen Telescope Array.

Jodie Foster in Contact

Tra i collaboratori del SETIstars ci sono l’attrice Jodie Foster, nota per il ruolo di scienziato protagonista nel film  “Contact” 2; lo scrittore di fantascienza Larry Niven, creatore della serie di romanzi “Ringworld“; l’ astronauta Bill Anders dell’Apollo 8, la prima spedizione che raggiunse la Luna con equipaggio umano nel 1968.
In una nota che accompagna il suo contributo, Anders ha scritto: “È assolutamente irresponsabile che la razza umana non cerchi delle prove di intelligenza extraterrestre”.

Adesso l’istituto SETI è  alla ricerca di modi per abbattere  i costi operativi di almeno 1,5 milioni di dollari all’anno, più un altro milione dalle operazioni scientifiche per rendersi completamente indipendenti dall’Università di Berkeley.
Gli astronomi del SETI Institute sperano di utilizzare l’ATA per ascoltare i segnali provenienti dai sistemi planetari più promettenti individuati dalla sonda Kepler della NASA.
Jill Tarter, direttore dell’istituto di ricerca SETI, ha detto in aprile che i fondi necessari per questa importante ricerca richiederebbero almeno 5 milioni di dollari.

Intanto SETIstars rimarrà aperto per ricevere altre donazioni, chi vuole può continuare a donare qualcosa.

Note:

  1. L’attuale crisi globale ha secondo me precise origini: una generazione politica irresponsabile che a partire dagli annni ’80 del secolo scorso concesse di deregolamentare il settore creditizio al di là di ogni ragionevole buon senso, con la scusa che il sistema si sarebbe autoregolamentato. Questo non si è rivelato vero, la cupidigia del mostro così creato ora sta inghiottendo la Democrazia e i Diritti all’Autodeterminazione e alla Felicità di intere nazioni.
  2. Il romanzo Contact è stato scritto da Carl Sagan.
/** * Outputs the co-authors display names, without links to their posts. * Co-Authors Plus equivalent of the_author() template tag. * * @param string $between Delimiter that should appear between the co-authors * @param string $betweenLast Delimiter that should appear between the last two co-authors * @param string $before What should appear before the presentation of co-authors * @param string $after What should appear after the presentation of co-authors * @param bool $echo Whether the co-authors should be echoed or returned. Defaults to true. */ function coauthors( $between = null, $betweenLast = null, $before = null, $after = null, $echo = true ){ return coauthors__echo('display_name', 'field', array( 'between' => $between, 'betweenLast' => $betweenLast, 'before' => $before, 'after' => $after ), null, $echo ); } /** * Outputs the co-authors display names, with links to their posts. * Co-Authors Plus equivalent of the_author_posts_link() template tag. * * @param string $between Delimiter that should appear between the co-authors * @param string $betweenLast Delimiter that should appear between the last two co-authors * @param string $before What should appear before the presentation of co-authors * @param string $after What should appear after the presentation of co-authors * @param bool $echo Whether the co-authors should be echoed or returned. Defaults to true. */ function coauthors_posts_links( $between = null, $betweenLast = null, $before = null, $after = null, $echo = true ){ return coauthors__echo('coauthors_posts_links_single', 'callback', array( 'between' => $between, 'betweenLast' => $betweenLast, 'before' => $before, 'after' => $after ), null, $echo ); } /** * Outputs the co-authors display names, with links to their websites if they've provided them. * * @param string $between Delimiter that should appear between the co-authors * @param string $betweenLast Delimiter that should appear between the last two co-authors * @param string $before What should appear before the presentation of co-authors * @param string $after What should appear after the presentation of co-authors * @param bool $echo Whether the co-authors should be echoed or returned. Defaults to true. */ function coauthors_links($between = null, $betweenLast = null, $before = null, $after = null, $echo = true ) { return coauthors__echo('coauthors_links_single', 'callback', array( 'between' => $between, 'betweenLast' => $betweenLast, 'before' => $before, 'after' => $after ), null, $echo ); }

Umberto Genovese

Autodidatta in tutto - o quasi, e curioso di tutto - o quasi. L'astronomia è una delle sue più grandi passioni. Purtroppo una malattia invalidante che lo ha colpito da adulto limita i suoi propositi ma non frena il suo spirito e la sua curiosità. Ha creato il Blog Il Poliedrico nel 2010 e successivamente il Progetto Drake (un polo di aggregazione di informazioni, articoli e link sulla celebre equazione di Frank Drake e proposto al l 4° Congresso IAA (International Academy of Astronautics) “Cercando tracce di vita nell’Universo” (2012, San Marino)) e collabora saltuariamente con varie riviste di astronomia. Definisce sé stesso "Cercatore".

2 commenti:

  1. Sono contento che la ricerca SETI possa riprendere. E' una cosa troppo importante per essere abbandonata del tutto.

    • Grazie Giuseppe.

      Comunque la ricerca SETI non era scomparsa, solo che mantenere attivo l'Allen Telescope Array era troppo costoso ed era stato sospeso per mancanza di fondi. Per fortuna – e per adesso – questi soldi sono stati trovati e l'ATA ha potuto riprendere la ricerca. 🙂

Commenti chiusi