Where no one has gone before!

È ormai su tutti i blog del genere ma non potevo esimermi dal partecipare a questo evento storico. Alle 17:05 circa ora italiana il lander Philae che era partito dalla sonda madre Rosetta  stamani alle 10:00 si è adagiato sulla superficie della cometa  67P/Churyumov-Gerasimenko.  La storia della missione è stata piuttosto travagliata …

Continua a leggere …

Gemini Planet Imager: alla ricerca di nuovi pianeti

    Dopo quasi un decennio di sviluppo, costruzione e di collaudi lo strumento piu’ sofisticato al mondo per il direct imaging (immagine diretta) e per lo studio di pianeti extrasolari attorno ad altre stelle viene puntato verso il cielo per raccogliere e studiare la luce di questi mondi lontani. …

Continua a leggere …

La storia infinita della Ison

  Nelle ultime ore si sono levate voci piuttosto allarmate sulle sorti di C/23012 S1 (ISON). E anche se, al momento in cui scrivo, queste non sono state affatto né confermate o smentite, riassumo i fatti finora accertati. Tutto è partito il 25 novembre da una segnalazione sulla mailing list …

Continua a leggere …

La coda di sodio della Ison

Ormai la C/2012 S1 (ISON) è sprofondata nelle luci dell’alba, rendendosi di nuovo praticamente invisibile ad occhio nudo prima del perielio. Il 20 novembre scorso l’astrofilo giapponese Hisayoshi Kato dal Monte Fuji ha ottenuto queste due immagini della Ison 1. L’immagine superiore mostra la cometa come si presentava quel giorno nell’intera banda …

Continua a leggere …

La Ison si sta frantumando?

Ancora i dati sono alquanto incerti e piuttosto sparsi. Ma ho deciso di parlarne, giusto per informazione. Negli ultimi giorni C/201S1 (ISON) ha mostrato una piuttosto vivace attività rispetto a quando stava attraversando l’orbita terrestre. La sua curva di luce indica appunto che dal 14 al 18 la sua luminosità …

Continua a leggere …