la neurobiologia del mondo vegetale

facebooktwittergoogle_plus
Ascolta con webReader

 

Prendetemi pure per pazzo ma io parlo alle piante. Dialogo con loro, manifesto loro tutto  il mio affetto parlandoci, accarezzandone le foglie e abbracciando il loro tronco. Quindi perdonatemi se mi lascerò trasportare dall’argomento.

Anche nel rinascimento si credeva che nella gerarchia delle cose le piante fossero appena poco più sopra al mondo inanimato.

Anche nel rinascimento si credeva che nella gerarchia delle cose le piante fossero appena poco più sopra al mondo inanimato.

Eterotrofi simbionti con autotrofi fotosintetici“. Questa bella definizione di noi umani, che possiamo tranquillamente a tutto il regno animale, è di Carl Sagan, scritta nel suo meraviglioso libro Cosmos.
Ingiustamente, nell’arco della storia umana il mondo vegetale è stato quasi sempre considerato appena al di sopra del regno inanimato. Anche l’espressione medica stato vegetativo indica uno stato quasi irrecuperabile della condizione di vita di un paziente, equiparandolo appunto a un vegetale; appena un gradino sopra all’inanimato.
Questo perché i processi vitali nel mondo vegetale sono estremamente lenti, pressoché impercettibili alla nostra scala temporale. Vediamo un albero spogliarsi e cambiare periodicamente le foglie col mutare delle stagioni, lo sbocciare dei fiori e l’aprirsi e chiudersi di questi durante l’arco della giornata, ma poco altro. la scala temporale del mondo vegetale ci è talmente aliena che a stento le piante sono state  considerate vive nell’arco dei secoli.

Le radici aeree della Palma che cammina, la Socratea exorrhiza, Costa Rica, National Parc La Amistad

Le radici aeree della Palma che cammina, la Socratea exorrhiza, Costa Rica, National Parc La Amistad. Credit: Wikipedia

Certo non mancano neppure le leggende su alberi che camminano, come la celebre Socratea exorrhiza, una palma sudamericana che ha radici aeree che sembrano trampoli. Anche se diverse ipotesi sono state formulate nel corso degli anni sul perché questa palma sia dotata di simili radici, non ci sono prove scientifiche valide che questa cammini 1.

Per molto tempo la botanica si è limitata alla semplice opera di catalogazione delle diverse specie vegetali e poco più. Solo adesso iniziamo a capire che il mondo vegetale è complesso quanto il regno animale. Le prerogative che credevamo esclusive degli animali finalmente le stiamo scoprendo anche nel mondo vegetale, con meccanismi fino a poco tempo fa ignoti o ampiamente sottovalutati.
Ferormoni per la comunicazione, strategie sessuali uniche e curiose, impulsi microelettrici che si propagano lungo tutta la pianta analoghi agli impulsi nervosi animali. Perfino un complesso sistema che svolge funzioni analoghe al sistema nervoso centrale animale è stato individuato dal Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale dell’Università di Firenze guidato dal prof. Stefano Mancuso 2. Anche qui il sistema neurale vegetale mostra strategie evolutive interessanti per certi versi simili gli animali: un reale sistema di reti complesse 3 in grado di discernere i diversi stimoli esterni. Ma mentre negli organismi bilaterali e nei vertebrati il complesso nervoso si è evoluto verso un unico complesso organo, nelle piante è distribuito in poche cellule presenti nell’apice radicale, subito dietro il meristema. Ciò nonostante l’elevato numero di apici radicali presenti in una pianta sana fa presupporre che l’apparato neurale vegetale sia estremamente altrettanto complesso quanto quello animale.

Lascio parlare il prof. Mancuso che saprà essere molto più esauriente di me.

Lo studio di questi sistemi vitali, così vicini eppure così alieni, apre nuove e interessanti prospettive anche nell’esobiologia e nella ricerca di altre forme di vita extraterrestri. Sapremo mai riconoscere le capacità senzienti in altre forme di vita quando e se le incontreremo?


Altri riferimenti:

  1. [tpsingle id=”69″]

Note:

  1. Probabilmente la Socratea exorrhiza si è semplicemente adattata a vivere in aree dove ci sono molti detriti come ad esempio tronchi morti oppure in luoghi soggetti a frequenti inondazioni come le aree monsoniche.
  2. Anche Charles Darwin aveva supposto che un sistema simile al sistema nervoso centrale potesse esistere nelle piante situandolo nell’apparato radicale. Il team fiorentino ha confermato che anche questa ipotesi di Darwin era corretta.
  3. Curiosamente la maggior parte delle reti biologiche, sociali e tecnologiche mostrano interessanti similitudini e caratteristiche topologiche non banali, con modelli di connessione tra gli elementi che le compongono che non sono né puramente regolari né puramente casuali. Che siano nodi neuronali in organismi semplici, reti complesse come Internet o le strutture a grande scala dell’Universo, le analogie tra i vari sistemi complessi è impressionante.
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Post correlati:

#
"

Autori:

Umby

Autodidatta in tutto - o quasi, e curioso di tutto - o quasi. L'astronomia è una delle sue più grandi passioni. Purtroppo una malattia invalidante che lo ha colpito da adulto limita i suoi propositi ma non frena il suo spirito e la sua curiosità. Ha creato il Blog Il Poliedrico nel 2010 e successivamente il Progetto Drake (un polo di aggregazione di informazioni, articoli e link sulla celebre equazione di Frank Drake e proposto al l 4° Congresso IAA (International Academy of Astronautics) “Cercando tracce di vita nell’Universo” (2012, San Marino)) e collabora saltuariamente con varie riviste di astronomia. Definisce sé stesso "Cercatore".

3 comments to la neurobiologia del mondo vegetale

  • incensesticks.z1m1.com

    Hello, I wish for to subscribe for this web site to obtain most recent
    updates, so where can i do it please assist.

  • SOCIETÀ. – Biologia. – Società vegetali. – Nel mondo vegetale è rarissimo che un solo individuo di qualsiasi specie non tolleri accanto a sé lo sviluppo di nessuna altra pianta. È più frequente il caso che numerosi individui di una stessa specie dominino da soli in un determinato ambiente, senza tollerare la presenza di altri organismi vegetali: questo avviene soprattutto nelle piante che vivono nelle stazioni umide.

Umby

Umby

Autodidatta in tutto - o quasi, e curioso di tutto - o quasi. L'astronomia è una delle sue più grandi passioni. Purtroppo una malattia invalidante che lo ha colpito da adulto limita i suoi propositi ma non frena il suo spirito e la sua curiosità. Ha creato il Blog Il Poliedrico nel 2010 e successivamente il Progetto Drake (un polo di aggregazione di informazioni, articoli e link sulla celebre equazione di Frank Drake e proposto al l 4° Congresso IAA (International Academy of Astronautics) “Cercando tracce di vita nell’Universo” (2012, San Marino)) e collabora saltuariamente con varie riviste di astronomia. Definisce sé stesso "Cercatore".

Visualizza Profilo Completo →

Upcoming Events

ago
30
dom
2015
Sun, 30 Aug 2015 01:53:15 +0000 UTC Machholz ->Starchart – Comet ‘141P’
Machholz ->Starchart – Comet ‘141P’
ago 30 @ Sun, 30 Aug 2015 01:53:15 +0000 UTC – Sun, 30 Aug 2015 01:54:15 +0000 UTC
Machholz ->Starchart - Comet '141P'
Machholz ->Starchart Accurate time: 3.9h Comet ‘141P’ Magnitude= 8.1mag Best seen from 3.9h – 5.2h (htop=26° at E at 5.2h) (in constellation Gemini) RA= 7h38m44s Dec=+24°52.1′ (J2000), hourly motion: 174.4″/h Position angle=115.8° dRA= 11.5sec/h dDec=-76.6″/h,[...]
Sun, 30 Aug 2015 01:59:40 +0000 UTC Machholz ->Starchart – Comet ‘141P’
Machholz ->Starchart – Comet ‘141P’
ago 30 @ Sun, 30 Aug 2015 01:59:40 +0000 UTC – Sun, 30 Aug 2015 02:00:40 +0000 UTC
Machholz ->Starchart - Comet '141P'
Machholz ->Starchart Accurate time: 4.0h Comet ‘141P’ Magnitude= 8.1mag Best seen from 4.0h – 5.2h (htop=26° at E at 5.2h) (in constellation Gemini) RA= 7h38m46s Dec=+24°52.0′ (J2000), hourly motion: 174.4″/h Position angle=115.8° dRA= 11.5sec/h dDec=-76.6″/h,[...]
Sun, 30 Aug 2015 15:28:02 +0000 UTC Moon – Perigee (distance moon ce...
Moon – Perigee (distance moon ce...
ago 30 @ Sun, 30 Aug 2015 15:28:02 +0000 UTC – Sun, 30 Aug 2015 15:29:02 +0000 UTC
Moon - Perigee (distance moon center to earth center: 358282.7 km; closest point on earth ellipsoid with latitude -3.3° (WGS84), distance to moon center: 351904.6 km, apparent diameter: 33'57.5")
Moon Accurate time: 15h28.0m Perigee (distance moon center to earth center: 358282.7 km; closest point on earth ellipsoid with latitude -3.3° (WGS84), distance to moon center: 351904.6 km, apparent diameter: 33’57.5″) More details: http://www.calsky.com/csrender.cgi?object=Planet&number=10&tdt=2457265.14525291&obs=5721031183293 Calculated[...]
Sun, 30 Aug 2015 15:28:02 +0000 UTC Moon – Perigee (distance moon ce...
Moon – Perigee (distance moon ce...
ago 30 @ Sun, 30 Aug 2015 15:28:02 +0000 UTC – Sun, 30 Aug 2015 15:29:02 +0000 UTC
Moon - Perigee (distance moon center to earth center: 358282.7 km; closest point on earth ellipsoid with latitude -3.3° (WGS84), distance to moon center: 351904.6 km, apparent diameter: 33'57.5")
Moon Accurate time: 17h28.0m Perigee (distance moon center to earth center: 358282.7 km; closest point on earth ellipsoid with latitude -3.3° (WGS84), distance to moon center: 351904.6 km, apparent diameter: 33’57.5″) More details: https://www.calsky.com/csrender.cgi?object=Planet&number=10&tdt=2457265.14525291&obs=96862557444638 If[...]
Sun, 30 Aug 2015 19:00:36 +0000 UTC Asteroid (1) Ceres ->Starchart –...
Asteroid (1) Ceres ->Starchart –...
ago 30 @ Sun, 30 Aug 2015 19:00:36 +0000 UTC – Sun, 30 Aug 2015 19:01:36 +0000 UTC
Asteroid (1) Ceres ->Starchart - Asteroid with Magnitude= 8.1mag
Asteroid (1) Ceres ->Starchart Accurate time: 21.0h Asteroid with Magnitude= 8.1mag Best seen from 19.0h – 2.5h (htop=58° at S at 21.4h) RA=19h59m38.0s Dec=-31°53’28” (J2000) (in constellation Sagittarius/Sgr) Distance to Sun=2.957AU Distance to Earth=2.133AU hourly[...]
Sun, 30 Aug 2015 20:45:01 +0000 UTC Asteroid (15) Eunomia ->Starchar...
Asteroid (15) Eunomia ->Starchar...
ago 30 @ Sun, 30 Aug 2015 20:45:01 +0000 UTC – Sun, 30 Aug 2015 20:46:01 +0000 UTC
Asteroid (15) Eunomia ->Starchart - Asteroid with Magnitude= 8.5mag
Asteroid (15) Eunomia ->Starchart Accurate time: 22.8h Asteroid with Magnitude= 8.5mag Best seen from 20.8h – 5.0h (htop=68° at N at 1.9h) RA= 0h27m07.0s Dec=+22°16’01” (J2000) (in constellation Andromeda/And) Distance to Sun=2.201AU Distance to Earth=1.341AU[...]
Sun, 30 Aug 2015 20:46:43 +0000 UTC Asteroid (4) Vesta ->Starchart –...
Asteroid (4) Vesta ->Starchart –...
ago 30 @ Sun, 30 Aug 2015 20:46:43 +0000 UTC – Sun, 30 Aug 2015 20:47:43 +0000 UTC
Asteroid (4) Vesta ->Starchart - Asteroid with Magnitude= 6.6mag
Asteroid (4) Vesta ->Starchart Accurate time: 22.8h Asteroid with Magnitude= 6.6mag Best seen from 20.8h – 5.0h (htop=85° at S at 2.4h) RA= 1h00m43.4s Dec= -5°24’54” (J2000) (in constellation Cetus/Cet) Distance to Sun=2.390AU Distance to[...]
Sun, 30 Aug 2015 23:55:19 +0000 UTC Moon – Min. Libration (1.097°)
Moon – Min. Libration (1.097°)
ago 30 @ Sun, 30 Aug 2015 23:55:19 +0000 UTC – Sun, 30 Aug 2015 23:56:19 +0000 UTC
Moon - Min. Libration (1.097°)
Moon Accurate time: 1h55.3m Min. Libration (1.097°) More details: https://www.calsky.com/csrender.cgi?object=Planet&number=10&tdt=2457265.49752814&obs=96862557444638 If you use these entries, please support us: https://www.calsky.com/?Sponsor=&obs=96862557444638 Calculated on 7-Jun-2015 10:47 UTC Condividi:FacebookTwitterGoogleLinkedInPinterestE-mail
ago
31
lun
2015
Mon, 31 Aug 2015 02:02:11 +0000 UTC Machholz ->Starchart – Comet ‘141P’
Machholz ->Starchart – Comet ‘141P’
ago 31 @ Mon, 31 Aug 2015 02:02:11 +0000 UTC – Mon, 31 Aug 2015 02:03:11 +0000 UTC
Machholz ->Starchart - Comet '141P'
Machholz ->Starchart Accurate time: 4.0h Comet ‘141P’ Magnitude= 8.2mag Best seen from 4.0h – 5.2h (htop=26° at E at 5.2h) (in constellation Gemini) RA= 7h43m20s Dec=+24°21.4′ (J2000), hourly motion: 172.5″/h Position angle=116.1° dRA= 11.3sec/h dDec=-76.6″/h,[...]
Mon, 31 Aug 2015 02:26:15 +0000 UTC SOHO ->Starchart – Comet ‘P/1999...
SOHO ->Starchart – Comet ‘P/1999...
ago 31 @ Mon, 31 Aug 2015 02:26:15 +0000 UTC – Mon, 31 Aug 2015 02:27:15 +0000 UTC
SOHO ->Starchart - Comet 'P/1999 R1' closest to earth
SOHO ->Starchart Accurate time: 4.4h Comet ‘P/1999 R1′ closest to earth Distance to Sun center=0.229 AU, Distance to Earth=0.889 AU, Magnitude= 7.5 mag, Elongation=11.8°, RA=11h13.1m Dec= +1°40.2’ (J2000, geocentric) (in constellation Leo/Leo) More details: https://www.calsky.com/csephem.cgi?object=Comet&number=P/1999+R1&tdt=2457265.60234626&obs=96862557444638[...]

Facebook Status

Il Poliedrico
Facebook Icon28 agosto 2015 at Fri, 28 Aug 2015 06:36:00 +0000 UTC
Facebook Picture
All'origine delle antiche fontane di fuoco della Luna - Le Scienze

lescienze.it

Una nuova analisi dei campioni di roccia lunare prelevati durante le missioni Apollo 15 e 17 eseguita con le più aggiornate e sofisticate tecniche spettroscopiche spiega l'antica presenza di "fontane di fuoco", sulla Luna. Sulla Terra questo tipo di eruzione è possibile per la presenza nei magni di…

Il Poliedrico
Facebook Icon27 agosto 2015 at Thu, 27 Aug 2015 16:05:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
The Search For Hidden Dimensions and Multiverse | Physics-Astronomy

physics-astronomy.com

In this lecture Prof. Brian Greene explains how extra dimensions may resolve several hitches in physics, and he also gives his standpoint on the probability of a "multi-verse".

Il Poliedrico
Facebook Icon27 agosto 2015 at Thu, 27 Aug 2015 13:03:00 +0000 UTC
Facebook Picture
Un sistema di fotosintesi ibrida per produrre metano - Le Scienze

lescienze.it

Il metano di origine fossile potrebbe essere sostituito da metano rinnovabile grazie a un nuovo sistema misto biologico e inorganico che permette di sintetizzare il gas sfruttando particolari microrganismi la cui attività è alimentata da idrogeno molecolare prodotto da celle fotovoltaiche

Il Poliedrico
Facebook Icon26 agosto 2015 at Wed, 26 Aug 2015 16:41:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
L’eterno Paradosso di Fermi (III parte)

ilpoliedrico.com

Mentre nella prima puntata mi sono concentrato sul percorso che parte dalla vita e arriva fino allo sviluppo – almeno sulla Terra – di una civiltà tecnologicamente avanzata, nella seconda credo di aver ampiamente dimostrato che un realistico piano di colonizzazione galattica non è poi di così diffic…

Il Poliedrico
Facebook Icon24 agosto 2015 at Mon, 24 Aug 2015 14:31:00 +0000 UTC
Facebook Picture
CALET in orbita

asi.it

Il telescopio giapponese cui l’Italia ha fornito un grande contributo ha raggiunto oggi la ISS a bordo del cargo HTV. L’aggancio alle 12.28 italiane

Il Poliedrico
Facebook Icon23 agosto 2015 at Sun, 23 Aug 2015 15:24:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
ExoMolecules on Other Worlds --"Could Fulfill Roles of DNA and RNA" (Weekend Feature)

dailygalaxy.com

In the search for life beyond Earth, scientists have justifiably focused on water because all biology as we know it requires this fluid. A wild card, however, is whether alternative liquids can also suffice as life-enablers. For example, Saturn’s frigid...

Il Poliedrico
23 agosto 2015 at Sun, 23 Aug 2015 10:00:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso l'album di Osservatorio Astronomico Università di Siena.

Facebook Picture
Osservatorio Astronomico Università di Siena

La congiunzione Luna-Saturno e le meraviglie di agosto, sotto il fantastico cielo di Pietraporciana.

Il Poliedrico
Facebook Icon23 agosto 2015 at Sun, 23 Aug 2015 08:41:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
There is a 2 Billion-years-old Nuclear Reactor in Africa | Physics-Astronomy

physics-astronomy.com

An ancient natural nuclear reactor that was churning away nearly 2 billion years ago sounds like a made-up myth. Perhaps it's because the word reactor suggests a manmade structure. Instead, the reactor is an area of natural uranium inside the Earth's crust, detected in Okla, Gabon. Uranium is natura…

Il Poliedrico
Facebook Icon21 agosto 2015 at Fri, 21 Aug 2015 21:59:00 +0000 UTC
Facebook Picture
Wormhole Created in Lab Makes Invisible Magnetic Field

oak.ctx.ly

Physicists have created a so-called magnetic wormhole that transports a magnetic field from one point to the other without being detected.

Il Poliedrico
Facebook Icon21 agosto 2015 at Fri, 21 Aug 2015 14:03:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
L’origine del Sistema solare in 3D

media.inaf.it

Sarebbe stata un’onda di pressione generata da una supernova a perturbare una nube molecolare e a trasferire una rotazione ad un disco di gas e polvere formatosi successivamente attorno alla protostella-Sole. È quanto emerge da uno studi

Il Poliedrico
Facebook Icon21 agosto 2015 at Fri, 21 Aug 2015 14:02:00 +0000 UTC
Facebook Picture
Alla ricerca dei componenti di materia ed energia oscura - Le Scienze

lescienze.it

La sfuggente materia oscura e l'ancor più enigmatica energia oscura possono essere studiate anche in laboratorio senza dover aspettare di rilevare i prodotti diretti della loro interazione con la matera ordinaria in seguito a collisioni cosmiche ad altissima energia. A dimostrarlo sono due studi che…

Il Poliedrico
Facebook Icon21 agosto 2015 at Fri, 21 Aug 2015 14:00:00 +0000 UTC
Facebook Picture
Un "nuovo" ominide con la più antica mano simile alla nostra? - Le Scienze

lescienze.it

Il fossile della falange di un mignolo trovato in Tanzania, nella gola di Olduvai, suggerisce che due milioni di anni fa nella regione vivesse, accanto ad Australopithecus boisei e a Homo habilis , anche un altro antenato dell'essere umano. Indicato con la sigla OH 86, è il più antico degli ominidi…

Il Poliedrico
Facebook Icon21 agosto 2015 at Fri, 21 Aug 2015 13:59:00 +0000 UTC
Facebook Picture
XENON100 ACCORCIA LE DISTANZE NELLA RICERCA DELLA MATERIA OSCURA

infn.it

Nuovi risultati ottenuti dalla collaborazione internazionale dell’esperimento XENON100, in funzione ai Laboratori del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), mettono in discussione per la prima volta una varietà di modelli finora accreditati come possibili spiegazioni della mat…

Il Poliedrico
Facebook Icon18 agosto 2015 at Tue, 18 Aug 2015 16:33:00 +0000 UTC

Esiste una certa correlazione tra il numero di macchie solari e la temperatura media del pianeta. Il Sole è la fonte di energia che fa muovere l'intera atmosfera e che quindi è in grado di determinare sia il tempo a breve termine (vedi le stagioni) che il clima nel lungo periodo. Pertanto è ovvio che qualsiasi cambiamento nel tasso di energia emessa dal Sole e ricevuta dalla Terra è in grado di modificare il clima. [ 922 more words. ]

http://ilpoliedrico.com/2015/08/global-warming-non-e-il-sole.html

Facebook Picture
Global Warming: non è il Sole

ilpoliedrico.com

Figura 1 – “Lo sport su un fiume ghiacciato” di Aert van der Neer Durante il Minimo di Maunder, diventò alquanto popolare pattinare sui fiumi gelati, come in questo dipinto. Il fiume è il Tamigi. (Credit:l Metropolitan Museum of Art) Esiste una certa correlazione tra il numero di macchie solari e la…

Il Poliedrico
Facebook Icon17 agosto 2015 at Mon, 17 Aug 2015 21:53:00 +0000 UTC
Facebook Picture
MATERIA E ANTIMATERIA NUCLEARE HANNO MASSA UGUALE

infn.it

Team INFN di ALICE dimostra, con una precisione di una parte su 10000, che l’antimateria aggregata si comporta in modo analogo alla materia ordinaria. I risultati dello studio pubblicati su Nature Physics.

Il Poliedrico
Facebook Icon16 agosto 2015 at Sun, 16 Aug 2015 08:25:00 +0000 UTC

Un giovane pastore chiamato Niulang (牛郎, il pastore, la stella Altair) incontra sulla sua strada sette fate sorelle che facevano il bagno in un lago. Incoraggiato dai suggerimenti del bue malizioso, Niulang ruba i vestiti delle fate per scherzo. Le sorelle mandano la più giovane e più bella di loro Zhīnǚ (織女, la tessitrice, la stella Vega) a recuperare i loro vestiti. [ 350 more words. ]

http://ilpoliedrico.com/2015/08/il-triangolo-estivo.html

Facebook Picture
Il Triangolo Estivo

ilpoliedrico.com

Il Triangolo Estivo Deneb - Vega - Altair Un giovane pastore chiamato Niulang (牛郎, il pastore, la stella Altair) incontra sulla sua strada sette fate sorelle che facevano il bagno in un lago. Incoraggiato dai suggerimenti del bue malizioso, Niulang ruba i vestiti delle fate per scherzo. Le sorelle m…

Il Poliedrico
Facebook Icon15 agosto 2015 at Sat, 15 Aug 2015 11:24:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
Summer Triangle

flickr.com

Deneb - Vega - Altair 10 sec X 40 frames ISO 4000 f.18 mm 3.5 d

Il Poliedrico
Facebook Icon14 agosto 2015 at Fri, 14 Aug 2015 13:29:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
Physicists solve quantum tunneling mystery

anu.edu.au

An international team of scientists studying ultrafast physics have solved a mystery of quantum mechanics, and found that quantum tunneling is an instantaneous process. The new theory could lead to faster and smaller electronic components, for which quantum tunneling is a significant factor. It will…

Il Poliedrico
Facebook Icon12 agosto 2015 at Wed, 12 Aug 2015 16:36:00 +0000 UTC
Il Poliedrico
Facebook Icon11 agosto 2015 at Tue, 11 Aug 2015 16:29:00 +0000 UTC
Facebook Picture
Il Sole scagionato

media.inaf.it

Un nuovo metodo di conteggio delle macchie solari mostra un'attività stabile negli ultimi 400 anni, in contrasto con l'aumento progressivo, frutto, pare, di un errore di calibrazione. Questo risultato mette in forte crisi l'ipotesi che vi

Il Poliedrico
11 agosto 2015 at Tue, 11 Aug 2015 12:08:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso il post di Unione Astrofili Senesi.

Facebook Picture
Unione Astrofili Senesi

Scoperta un'altra Supernova all'Osservatorio di Montarrenti!
LA SUPERNOVA J02484234+1418454 in UGC02282
Nuovo transiente extragalattico individuato dagli astrofili senesi Simone Leonini, Massimo Conti, Paolo Rosi, Luz Marina Tinjaca Ramirez e Giacomo Guerrini del Montarrenti Observatory Supernovae Search (MOSS),
parte dell’Italian Supernovae Search Projet (ISSP).

All’alba del 29 luglio scorso, il telescopio automatico Ritchey-Chretien (D = 0.53m, f/8.7) dell’Osservatorio Astronomico Provinciale di Montarrenti (SI) stava terminando la ripresa delle ultime immagini selezionate del nostro elenco target, prima che il programma di automazione interrompesse la sessione al termine del crepuscolo astronomico.

Tra le ultime immagini raccolte c’era quella della galassia UGC02282, una spirale barrata di solo 1arcmin. di diametro che splende di Mag. 14.5 nella costellazione dell’Ariete assieme ad una compagna di tipo lenticolare,
alla distanza di circa 325 milioni di anni luce.



L’immagine faceva parte di una serie di galassie le cui caratteristiche consentono l’analisi con l’ausilio della prima versione di un programma di auto-detection FiSNe (Find SuperNovae), sviluppato dai ricercatori MOSS.
Con appositi algoritmi, vengono allineate e confrontate le sorgenti estratte dalle galassie della survey con quelle delle immagini master selezionate dal nostro archivio ed in caso di individuazione di un nuovo punto, viene
segnalato all’operatore attraverso la visualizzazione di un’immagine bitmap e delle rispettive coordinate x,y, in modo da poter identificare facilmente il possibile candidato. La successiva attenta analisi della nuova sorgente
luminosa di Mag. 16.93CR +/- 0.11 (USNO B1) individuata in prossimità del nucleo galattico, ha poi consentito di escludere artefatti o asteroidi in transito permettendo l’inserimento della “Possible SuperNova” nella pagina
nelle Transient Objects Confirmation Page del Central Bureau for Astronomical Telegrams.

Allo stesso tempo abbiamo allertato gli osservatori ISSP per ricevere conferma indipendente della presenza del transiente e per avviare un rapido follow-up dell’evento.

Un’immediata risposta è stata ricevuta dal team dell’Osservatorio Astronomico del Monte Baldo (VR) che attraverso l’utilizzo di un telescopio remoto in Spagna, ha evidenziato in modo incontrovertibile la presenza del nuovo oggetto.

Anche gli astronomi del Padova-Asiago Supernova Group sono stati prontamente informati per la caratterizzazione della variabile. Dopo qualche giorno, con il telescopio “Copernico” (D = 1.82m.) di Asiago, è stato possibile
classificare il transiente come supernova di tipo Ia individuata circa un mese dopo il suo massimo di luminosità (ATel. 7877).

Grande soddisfazione essere riusciti, per la prima volta, ad individuare una supernova attraverso l’analisi automatica delle immagini riuscendo a rendere più efficienti i tempi di controllo. Inoltre, piccola rivincita nei
confronti della galassia ospite che 18 mesi prima ci aveva visti protagonisti di una sfortunata pre-discovery di un altro evento esplosivo.

Il Poliedrico
Facebook Icon11 agosto 2015 at Tue, 11 Aug 2015 07:42:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
Charting the Slow Death of the Universe - GAMA survey releases first data at IAU General Assembly

eso.org

An international team of astronomers studying more than 200 000 galaxies has measured the energy generated within a large portion of space more precisely than ever before. This represents the most comprehensive assessment of the energy output of the nearby Universe. They confirm that the energy prod…

Il Poliedrico
9 agosto 2015 at Sun, 09 Aug 2015 21:26:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso la tua foto.

Facebook Picture
Umberto

Tanto tuonò che piovve!

Il Poliedrico
Facebook Icon9 agosto 2015 at Sun, 09 Aug 2015 16:05:00 +0000 UTC

Il Poliedrico ha condiviso un link.

Facebook Picture
Rosetta, la cometa e il Sole: l'incontro più ravvicinato - Le Scienze

lescienze.it

Nella notte tra il 12 e il 13 agosto, la cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko e la sonda Rosetta dell'ESA, che la segue a poca distanza, raggiungeranno il perielio, il punto dell'orbita più vicino al Sole: sarà un'occasione unica per osservare il processo di formazione della caratteristica chioma, prodo…

Il Poliedrico
Facebook Icon9 agosto 2015 at Sun, 09 Aug 2015 08:30:00 +0000 UTC

Follow Us

facebooktwittergoogle_plus